Conoscere la frutta

Conoscere la verdura

 Alloro

 Asparago

 Barbabietola

 Basilico

 Bietola

 Broccolo

 Carciofo

 Cardo

 Carota

 Castagna

 Catalogna o Cicoria

 Cavolfiore

 Cavolo di Bruxelles

 Cavolo Cappuccio

 Cavolo Verza

 Cetriolo

 Ciliegia

 Cima di Rapa

 Cipolla

 Cipollotto

 Crescione

 Erba Cipollina

 Fagiolino

 Fagiolo

 Fava

 Finocchio

 Fiore di  Zucca

 Fragola

Fungo

 Fungo Chiodino o Pioppino

 Indivia Riccia

 Indivia Scarola

 Lattuga

 Lattuga Brasiliana

Lattuga a Cappuccio

 Lattuga Romana

 Lattughino da taglio

Mais dolce

 Melanzana

 Melone

 Patata

 Patata dolce

 Peperone

 Pisello

 Pomodoro

 Porro

 Radicchio di Castelfranco

 Radicchio di Treviso

 Radicchio Rosso di Chioggia

 Radicchio Rosso di Verona

 Radicchio Variegato di Castelfranco

 Radicchio Variegato di Lusia

 Ravanello

 Rosmarino

 Rucola

 Scarola

 Sedano

 Songino o Valeriana

 Spinacio

 Tarassaco o Dente di Leone

 Tartufo

 Topinambur

 Valeriana o Songino

 Zucca

Zucchina

 

 
FAGIOLO
 
Descrizione: Leguminose appartenente alla famiglia delle Papilonacee. Il baccello che lo racchiude è di forma allungata e pendula, di colore giallastro screziato di rosso, viola o tutto verde e rivestito internamente da una pergamena protettiva. I fagioli contenuti in esso sono caratterizzati da forma globosa, buccia lucida e maculata sul fondo chiaro. Vengono venduti freschi, essiccati, in scatola già cotti e con il loro brodo o surgelati. I fagioli più comuni sono i borlotti. I fagioli freschi si trovano in commercio da maggio ad ottobre. Quelli secchi, data la possibilità di essere essiccati, durante tutto l’anno. Si conservano nel frigorifero, con tutta la buccia, si conservano per qualche giorno. Per conservarli a lungo conviene sgranarli, chiuderli in sacchetti di plastica e congelarli.
 
Utilizzo in cucina: Viene utilizzato esclusivamente previa lessatura. La cottura deve iniziare partendo da acqua fredda, e in caso si debba aggiungere dell'acqua, questa deve essere bollente; al contrario l'acqua fredda provocherebbe il distaccamento delle bucce. La cottura va da 1 ora ad 1 ora e mezza e scende a 20 minuti nella pentola a pressione. Possono essere utilizzati in insalata, caldi o freddi, oppure come contorno o antipasto.
 
FAGIOLI         
 
I fagioli hanno origini amercane, anche se ormai buona parte dei fagioli presenti sul mercato, vengono direttamente coltivati in buona parte del nostro territorio.
Le piante dei fagioli, nane o rampicanti, hanno tutte in comune foglie di forma rotondeggiante che termina a punta e infiorescenze bianche o rosate che producono i frutti allungati (baccelli) contenenti ciascuno, numerosi semi.
 
Varietà:
il più comune è il Borlotto caratterizzata da un sapore più intenso rispetto agli altri, perfetto per le minestre e i passati;
il Bianco di Spagna più delicato, adatto per la preparazione in umido e per le insalate;
il Cannellino, piuttosto pregiato, adatto per essere essiccato o per essere conservato in scatola.
 
Ricordiamo inoltre, tra i migliori, quelli di Lamon, di Vigevano, di Rimini e lo scozzese (di colore bianco con macchie viola).
 
Quando l'acquistate ...:
controllate che il baccello sia integro, croccante, senza muffe o macchie. Una volta sgranati anche i semi devono essere sodi e privi di macchie.

 

 

 

<>----Official WebSite - Design By  Studio 45----<>