Conoscere la frutta

Conoscere la verdura

 Alloro

 Asparago

 Barbabietola

 Basilico

 Bietola

 Broccolo

 Carciofo

 Cardo

 Carota

 Castagna

 Catalogna o Cicoria

 Cavolfiore

 Cavolo di Bruxelles

 Cavolo Cappuccio

 Cavolo Verza

 Cetriolo

 Ciliegia

 Cima di Rapa

 Cipolla

 Cipollotto

 Crescione

 Erba Cipollina

 Fagiolino

 Fagiolo

 Fava

 Finocchio

 Fiore di  Zucca

 Fragola

Fungo

 Fungo Chiodino o Pioppino

 Indivia Riccia

 Indivia Scarola

 Lattuga

 Lattuga Brasiliana

Lattuga a Cappuccio

 Lattuga Romana

 Lattughino da taglio

Mais dolce

 Melanzana

 Melone

 Patata

 Patata dolce

 Peperone

 Pisello

 Pomodoro

 Porro

 Radicchio di Castelfranco

 Radicchio di Treviso

 Radicchio Rosso di Chioggia

 Radicchio Rosso di Verona

 Radicchio Variegato di Castelfranco

 Radicchio Variegato di Lusia

 Ravanello

 Rosmarino

 Rucola

 Scarola

 Sedano

 Songino o Valeriana

 Spinacio

 Tarassaco o Dente di Leone

 Tartufo

 Topinambur

 Valeriana o Songino

 Zucca

Zucchina

 

 
PEPERONE
 
 Descrizione: Ortaggio appartenente alla famiglia delle Solanacee. Costituito dal frutto della pianta, è caratterizzato da forma generalmente conica o lobata nel senso della lunghezza e base quadrata. I colori, a piena maturazione, vanno dal giallo al rosso con tinte intermedie (giallo-verdastro, rosso-verdastro) o anche tutto verde. Al momento dell'acquisto, il peperone deve presentare una buccia liscia, priva di macchie e tesa, polpa soda. In frigorifero possono restare per non più di 2 settimane. E' possibile surgelarlo una volta che è stato tagliato a falde. Il metodo migliore di conservazione resta comunque il sott'olio.
 
Utilizzo in cucina: I tipi verdi e rossi si prestano particolarmente per la cottura, mentre i gialli per le preparazioni fredde. Se bisogna tagliarli a listarelle, i peperoni si riducono in quarti, dopo aver eliminato il picciolo, quindi si eliminano le costole e i semi interni. Se vanno cotti interi, bisogna procedere all'eliminazione del picciolo, e poi dei semi e delle costole interne, lasciando il peperone intero. Per eliminare la pelle esterna, si possono scottare su fiamma viva o al forno, quindi chiusi in un sacchetto di carta e lasciati raffreddare; la pelle verrà via con estrema facilità. Alternativamente si può procedere con un pelapatate. La cottura richiede, a seconda del taglio e della ricetta, dai 10 minuti ad 1 ora. I peperoni possono sono ideali come accompagnamento a carni arrosto o alla griglia; possono comunque rientrare in primi piatti o in antipasti. Tipica ricetta a base di peperoni è la peperonata.
 

<>----Official WebSite - Design By  Studio 45----<>