Conoscere la frutta

Conoscere la verdura

 Alloro

 Asparago

 Barbabietola

 Basilico

 Bietola

 Broccolo

 Carciofo

 Cardo

 Carota

 Castagna

 Catalogna o Cicoria

 Cavolfiore

 Cavolo di Bruxelles

 Cavolo Cappuccio

 Cavolo Verza

 Cetriolo

 Ciliegia

 Cima di Rapa

 Cipolla

 Cipollotto

 Crescione

 Erba Cipollina

 Fagiolino

 Fagiolo

 Fava

 Finocchio

 Fiore di  Zucca

 Fragola

Fungo

 Fungo Chiodino o Pioppino

 Indivia Riccia

 Indivia Scarola

 Lattuga

 Lattuga Brasiliana

Lattuga a Cappuccio

 Lattuga Romana

 Lattughino da taglio

Mais dolce

 Melanzana

 Melone

 Patata

 Patata dolce

 Peperone

 Pisello

 Pomodoro

 Porro

 Radicchio di Castelfranco

 Radicchio di Treviso

 Radicchio Rosso di Chioggia

 Radicchio Rosso di Verona

 Radicchio Variegato di Castelfranco

 Radicchio Variegato di Lusia

 Ravanello

 Rosmarino

 Rucola

 Scarola

 Sedano

 Songino o Valeriana

 Spinacio

 Tarassaco o Dente di Leone

 Tartufo

 Topinambur

 Valeriana o Songino

 Zucca

Zucchina

 

 
ZUCCHINA  
 
La zucchina, detta anche zucchino è il frutto immaturo della pianta di zucchetta, chiamata cucurbita pepo.
 
Varietà:
c'è quella striata di Napoli e Bari, quella lunga fiorentina, quella rigata della Puglia, oppure la diamant, il president e il seneca. Solitamente quelle verdi provengono dal nord, quelle chiare dal centro, e quelle lunghe sono siciliane.
 
Quando l'acquistate ...:
controllate che sia soda al tatto, e che la buccia non presenti ammaccature e risulti lucida e brillante.
 
Conservazione:
in frigorifero, preventivamente pulita ed asciugata, può essere conservata fino ad una settimana.
 
Proprietà:
la zucchina è quasi del tutto priva di calorie, quindi risulta essere particolarmente adatta in caso di dieta; è povera di sale, di vitamine ed enzimi, ma anche rinfrescante e facilmente digeribile. Cotta è particolarmente adatta ai bambini fin dall'infanzia.
 
Come trattarla:
occorre lavarla bene ed eliminare le estremità. Nel caso della qualità spinosa andrebbe anche sbucciata. Solitamente viene preparata a rondelle o a dadini, oppure si taglia a metà nel senso della lunghezza e si scava la polpa con un cucchiaio, fino ad arrivare ad un cm dalla buccia, non oltre, in questo modo può essere cucinata ripiena con ciò che più vi piace. Nel caso volete farla lessa, non eliminate le estremità, così assorbirà meno acqua.
 
Descrizione: La zucca da zucchina è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee; originaria del Messico, in Italia è la specie più coltivata. La pianta erbacea annuale è dotata di un robusto fusto strisciante che può tranquillamente raggiungere e superare il metro di lunghezza, e presenta grosse foglie piuttosto ispide e rugose, lobate e sorrette da lunghi peduncoli. Questa pianta, come la maggior parte delle Cucurbitacee, produce fiori sia maschili che femminili in maniera separata: dai fiori femminili nascono i frutti, mentre da quelli maschili, riconoscibili perché più lunghi di quelli femminili nascono i cosiddetti fiori di zucca. A differenza della sorella zucca e della maggior parte degli ortaggi, le zucchine vanno consumate quando sono ancora immature, cioè prima cioè che diventino troppo grosse: per questo motivo i delicati ortaggi devono essere colti quando si trovano all'inizio del loro sviluppo perché, a uno stadio troppo avanzato di maturazione si riempiono di semi e la polpa diventa più fibrosa e di gusto amarognolo. Le zucchine migliori hanno quindi una pezzatura medio-piccola (la lunghezza va dai 15 ai 20 cm) e un peso che varia dai 100 ai 150 grammi. Di zucchine ne esistono molte varietà, con buccia verde chiara o scura, striature più o meno evidenti, forma allungata o bombate. Esistono anche varietà con la buccia bianca leggermente spinosa. Le zucchine andrebbero colte ancora giovani, quando il fiore attaccato al frutto è in procinto di sbocciare o è appena fiorito e quindi non si sono ancora sviluppati i semi interni. Al tatto devono presentarsi sode, con buccia liscia e brillante. In frigorifero, una volta pulite e asciutte, si conservano per circa una settimana.
 
Utilizzo in cucina: Prima di cuocerle, bisogna spuntarle e lavarle bene. Solo la qualità spinosa richiede la sbucciatura. Si tagliano poi a rondelle, a dadini o si grattuggiano. Se si lessano conviene non spuntarle; assorbiranno così meno acqua. Per lessare le zucchine intere occorrono dai 15 ai 20 minuti (secondo la grandezza); dagli 8 ai 10 minuti nella pentola a pressione. Affettate si stufano in 25 minuti circa. La maniera più semplice di presentare le zucchine è quella di lessarle e condirle con una citronette. Un'altra preparazione classica sono le zucchine stufate; alternativamente si sposano bene con minestroni o zuppe, oppure marinate o al gratin.
 

<>----Official WebSite - Design By  Studio 45----<>