ANICE

Pimpinella Anisium

Caratteristiche

Appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, presenta un fusto eretto, dal quale si diramano piccole foglie che fioriscono in estate con fiori bianchi a forma di piccoli ombrelli.

Origine

Il luogo d’origine di questa pianta sembra essere il Medio Oriente, ma attualmente cresce bene in tutto il bacino del Mediterraneo.

Provenienza

Le maggiori quantità vengono importate dall’Egitto e dalla Turchia, ma la qualità più pregiata è quella spagnola, in particolare quella prodotta in Andalusia.

Usi gastronomici

L’anice si usa soprattutto per la preparazione di dolci, creme e budini, ma la cucina francese lo consiglia anche per i crostacei e le verdure.

Notizie e curiosità

Sembra che i Romani siano stati i primi ad importare l’anice dal Mediterraneo orientale, introducendolo in Toscana, dove trovò un clima ideale. Durante il Medio Evo l’anice in Italia si diffuse velocemente in tutta Europa, anche se le principali coltivazioni erano in Grecia e lungo le coste del Mediterraneo. Dell’anice furono apprezzate le proprietà digestive e rinfrescanti: in particolare i suoi semi, uniti allo zucchero, divennero un ingrediente indispensabile alla fine dei banchetti. Alcuni secoli più tardi furono creati liquori e bevande alcoliche a base di anice come il francese “Anisette” ed il “Pastis”, che ricalcava le proprietà del più antico “Ouzo” greco.

Ricette

ANICINI
Ingredienti per 4 persone:
Farina 300 g
Miele fuso 150 g
Burro fuso 100 g
Zucchero semolato 150 g
Semi di anice 30 g
1/2 presa di lievito per dolci
3 uova e 2 tuorli
1/2 tazza di latte

Preparazione: Fate fondere in un tegamino, a fuoco dolce, il miele e lo zucchero e lasciateli freddare. Mettete in una ciotola farina e lievito e girate tutto per un momento. Poi unitevi zucchero e miele, i semi di anice tritati e le uova. Otterrete così un composto omogeneo ma denso: se necessario bagnatelo con qualche cucchiaio di latte a temperatura ambiente. Ungete una teglia per i dolci dai bordi bassi, versatevi il composto e cuocete mezzora a forno moderato. Fate raffreddare il dolcetto e tagliatelo a larghe strisce, che dovranno poi essere tagliate nuovamente in pezzetti obliqui per ottenere i singoli biscotti. Gli anicini devono essere consumati entro breve tempo, per non farli diventare gommosi, data la presenza del miele.


PAN DI SPEZIE

Ingredienti per 6 perone:
Farina di segale 250 g
Zucchero 150 g
Miele 100 g
Anice in polvere 30 g
Latte 2.5 dl
Burro 40 g
Bicarbonato dio sodio
Cannella
1 limone
Preparazione: Fate scaldare il miele a bagnomaria e quindi amalgamatelo in una terrina al latte freddo. Aggiungete l'anice, la scorza di limone grattugiata, un cucchiaino di bicarbonato diluito in poca acqua e la farina. Amalgamate bene gli ingredienti, poi unite lo zucchero e la punta di un cucchiaino di cannella polverizzata. Lavorate l'impasto per circa 10 minuti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Imburrate uno stampo da forno sagomato, foderatelo di carta da forno, anch'essa imburrata, e versateci il composto. Mettete in forno a 180 gradi e fate cuocere per circa un'ora un quarto. Se durante la cottura la superficie dovesse assumere un colore troppo scuro, copritela con un foglio di carta da forno. Al termine della cottura sfornate, lasciate freddare, quindi servite il pan di spezie tagliato a fette. Il pan di spezie è ideale per la prima colazione od anche a merenda, accompagnato da yogurt alla frutta, miele, marmellata o da una salsa di caramello. Per conservarlo basta avvolgerlo nella carta d'alluminio e tenerlo in frigorifero.
CERTOSINO
 
Ingredienti per 6-8 persone:
Farina 500 g
Miele 400 g
Mandorle pelate 200 g
Cioccolato fondente 100 g
Frutta candita 200 g
Frutta cotta (mele e pere) 200 g
Uvetta sultanina 50 g
Pinoli 30 g
Semi di anice
Cannella
Burro 70 g
 
Preparazione: Mettete l'uvetta a bagno 15 minuti prima di iniziare. In una terrina incorporate alla farina il miele diluito in poca acqua calda, 40 g di burro ammorbidito, mandorle e pinoli, l'uvetta strizzata, i canditi tagliati a dadini, la frutta cotta passata al mixer, il cioccolato spezzettato, un pizzico di cannella polverizzata ed un cucchiaino di semi di anice. Trasferite il composto in uno stampo da forno imburrato, livellatelo e ponetelo nel forno già riscaldato a 200 gradi per circa 45 minuti circa. Il certosino si può conservare a lungo se si ha l'accortezza di avvolgerlo in fogli di alluminio da cucina.