ORIGANO

Origanum Vulgare

Caratteristiche

L'origano appartiene alla famiglia delle Labiate. La pianta è formata da cespugli ricchi di rami e da piccole foglie arrotondate.

Origine

L'origano nacque in Grecia e da qui si propagò in tutti i paesi del bacino mediterraneo.

Provenienza

Se ne coltivano grandi quantità in Turchia, Egitto e Marocco, paesi che riforniscono i mercati mondiali.

Usi gastronomici

Dotato di un sapore molto aromatico e persistente, l'origano è essenziale nella pizza, con il pomodoro fresco, nelle salse e marinate, con il pesce, con la carne alla pizzaiola e con il pollo.

Notizie e curiosità

L'origano può essere considerato il principe della cucina mediterranea. Definito da Omero "allegra erba dei monti che regala divino aroma", fino dai tempi della sua scoperta fu utilizzato per cucinare pesci e carni: ma venne anche impiegato come erba purificatrice da offrire agli dei. Nato come pianta rustica e spontanea, con il passare del tempo l'origano è stato destinato alla coltivazione domestica. L'origano venne diffuso nel Nord Europa verso la fine del XVIII secolo, quando due cuochi palermitani lo introdussero in Gran Bretagna definendolo "la spezia del Mediterraneo". Fu proprio il termine spezia che facilitò il successo di questa erba aromatica nel regno anglosassone, dove ancora oggi cresce nella parte meridionale.

Ricette

BOCCONCINI
Ingredienti per 4 persone
Farina 500 g
Lievito
Olio d'oliva
Sale
Polpa di pomodoro 250 g
Mozzarella di bufala 250 g
Wurstel mignon 100 g
1 uovo sodo sgusciato
2 filetti di peperoni
1 carota
Capperi e cetriolini sott'aceto
Olive verdi e nere senza nocciolo
Origano
 
Preparazione: Preparate l'impasto con 500 g di farina, una bustina di lievito secco attivo, sale, olio ed un bicchiere d'acqua. Impastate per venti minuti e fate lievitare un'ora. Spianate l'impasto (spessore 1,5-2 cm) e fate a pezzettini gli altri ingredienti. Con uno stampo rotondo ritagliate dei dischetti di pasta del diametro di circa 4 cm. Copriteli con un cucchiaio di polpa di pomodoro, bucherellateli e decorateli. Via via che sono pronti, insaporiteli con poco sale e distribuiteli su un ampio foglio di carta da forno cosparsi di origano. Depositateli su una griglia ed introduceteli nel forno a 200 gradi centigradi, facendo cuocere per venti minuti. Questi bocconcini sono squisiti caldi, ma si gustano anche freddi.

PANZEROTTI ALCANTARA
Ingredienti per 4 persone:
Farina 500 g
Lievito
Olio d'oliva
1 cipolla
1 grossa melanzana
1 costa di sedano
1 pugno di olive nere senza nocciolo
Capperi sott'aceto
Concentrato di pomodoro
Aceto di vino rosso
Origano
Peperoncino in polvere
Olio da frittura
Zucchero e sale
 
Preparazione: Fate un impasto per pizza e lasciatelo lievitare per un'ora. Nettate la melanzana, tagliatela a fette e copritela di sale grosso. Dopo dieci minuti lavate ed asciugate le fette, tagliatele a cubetti e friggetele in abbondante olio bollente. Sgocciolatele e ponetele ad asciugare su carta da cucina. Mondate il sedano, fatelo a cubetti e saltatelo in padella con un velo d'olio d'oliva. Mettete anch'esso ad asciugare insieme alle melanzane. Tritane fine la cipolla e fatela appassire in poco olio, unite melanzane e sedano, olive tritate, capperi, un cucchiaio di aceto, mezzo di zucchero ed un cucchiaio di concentrato di pomodoro. Unite un pò di peperoncino e fate insaporire. Stesa la pasta, dividetela in 8-10 dischetti, sui quali distribuirete l'intingolo sgocciolato. Chiudete i panzerotti e friggeteli girandoli spesso. Scolateli e serviteli spennellati d'olio aromatizzato con un pugnetto d''origano.

PENNE TARTARIN
Ingredienti per 4 persone
Penne 350 g
1 cipolla
1 peperone
4 pomodori maturi
1 spicchio d'aglio
Tonno sott'olio 250 g
20 olive nere
Origano e timo
Olio d'oliva
Sale e pepe
 
Preparazione: Lavate il peperone, nettatelo e liberatelo dai semi, tagliandolo a listarelle. Lavate i pomodori, privateli dei semi e tagliateli a cubetti. Mondate la cipolla e fatela appassire in padella insieme all'aglio ed a 4 cucchiai d'olio. Unite il peperone ed il pomodoro e fate insaporire a fuoco basso per 5-6 minuti. Unite adesso le olive tagliate a metà e private del nocciolo, un pizzico di origano, qualche foglioletta di timo, sale e pepe, facendo cuocere a fuoco moderato per altri 10 minuti. A questo punto aggiungete il tonno ben sgocciolato e sbriciolato, mescolate e spegnete il fuoco dopo due tre minuti, lasciando riposare la salsa. Cuocete le penne e scolatele molto al dente. Passatele in padella e fatele insaporire a fuoco vivace per un minuto, mescolando delicatamente. Le penne si servono calde, ma sono ottime anche fredde, purché (tassativamente) senza formaggio.

PETTO ALLE ERBE AROMATICHE
Ingredienti per 4 persone:
Petto di pollo 500 g ca
1 pugnetto di farina
1 cipolla
1 acciuga
1 spicchio d'aglio
Origano
Aneto, cerfoglio, maggiorana, salvia e timo
1/2 peperone
Pomodori maturi 400 g
Senape in grani (facoltativo)
Vino bianco secco, olio d'oliva
Sale e pepe
 
Preparazione: Spargete la farina in un piatto, con un pò di sale e di pepe. Pulite il petto e tagliatelo a listarelle larghe 2 dita, che infarinerete leggermente. Lavate l'acciuga, togliete la lisca e spezzettatela. Successivamente scottate i pomodori e pelateli. Fate imbiondire adagio la cipolla e l'aglio in casseruola con 2-3 cucchiai d0olio. Unite l'acciuga, bagnate con mezzo bicchiere di vino e fatelo evaporare. Poi aggiungete il peperone a listarelle ed i pomodori a pezzi grossolani, lasciate insaporire e fate ritirare per un quarto d'ora. Scaldate tre cucchiai d'olio in un'altra casseruola e rosolatevi le listarelle di ollo, salatele e spolveratele con l0origano e le altre erbe aromatiche tritate finissime. Trasferite il pollo nella precedente casseruola, ove avete preparato l'intingolo, copritela e lasciate cuocere dolcemente per circa mezz'ora. A cottura ultimata aggiungete, se ne gradite l'aroma, un cucchiaio di senape in grani, mescolate e servite in tavola.

MEDAGLIONI ALLA PIZZAIOLA
Ingredienti per 4 persone:
Fesa o petto di tacchino a fette 400 g
Mozzarella di bufala 200 g
3 pomodori maturi
Origano e prezzemolo
Burro 45 g
Sale e pepe
 
Preparazione: Pelate i pomodori dopo averli lavati, privateli dei semi e quindi sfilettateli. Scottate il tacchino per 6-7 minuti in acqua salata: scottatelo ed asciugatelo. Tagliatelo a fette non troppo sottili, che adagerete all'interno di una pirofila imburrata. Accomodate su ognuna delle fette di tacchino un tracio sottile di mozzarella, un pizzico di origano ed un filetto o due di pomodoro. Salate e pepate a piacere. Fate cuocere in forno a 160-180 gradi centigradi per 20 minuti circa. Servite i medaglioni caldi dopo averli spolverati di prezzemolo tritato. Accompagnate il piatto con patate al prezzemolo.