PREZZEMOLO

Petroselinum Hortense o Crispum

Caratteristiche

La pianta appartiene alla famiglia delle Ombrellifere ed è una erbacea biennale che fiorisce al secondo anno di età. Si utilizzano le foglie, che si allargano a forma di piccoli ombrelli.

Origine

Non è chiaro quale sia il paese che ha dato i natali a questa aromatica: si presume però che le sue origini siano da ricercarsi in Asia Minore.

Provenienza

Il bacino del Mediterraneo offre al prezzemolo le condizioni ideali di crescita: ma ormai la pianta è diffusa in tutto il mondo.

Usi gastronomici

Consigliare l'uso di questa pianta appare superfluo: si può comunque ricordare l'impiego del prezzemolo in piatti di pesce, miscelato con altre erbe, unito all'aglio ed al peperoncino per condire primi piatti. Si usa anche come guarnizione.

Notizie e curiosità

Il prezzemolo è sicuramente una delle erbe più antiche ed il suo consumo è diffuso in tutti i paesi del mondo: nell'America del Nord, ad esempio, ne viene coltivata una varietà ricciolina, importata dai coloni inglesi. Del prezzemolo si faceva uso nell'antica Grecia ed in tutto il Mediterraneo, dove la pianta aveva trovato il clima ideale: dai Greci, ad esempio, il prezzemolo veniva coltivato in grosse quantità, poiché essi attribuivano al suo profumo un potere divino. Anche il romano Plinio scrive che "grosse sacche di foglie, di semi e di radici della pianta ortense venivano bollite affinché l'aroma giungesse fino all'Olimpo". Da parte sua Apicio, che dedicava il suo tempo alla ricerca di nuovi sapori per i palati più esigenti, afferma in uno dei suoi ricettari che "nessuna erba è così cara all'aglio quando insieme possono unirsi".

Ricette

SALSA "MENTA E PREZZEMOLO"
Ingredienti per 4 persone
Menta fresca
Prezzemolo tritato
Aceto
Olio d'oliva
 
Preparazione:Ponete un bel mazzo di foglie di menta fresca, il prezzemolo tritato e l'aglio nella vaschetta del mixer e riducete in poltiglia lavorando a bassa velocità. Trasferite il passato in una terrina ed amalgamatevi  poco a poco, mescolando col mestolo, un goccio d'aceto ed un bicchiere scarso d'olio d'oliva. La salsa dovrà essere omogenea e densa: è perfetta per accompagnare il pesce grigliato o le carni bianche arrostite.

FRITTATA DI ACCIUGHE
Ingredienti per 4 persone
4 uova
Acciughe fresche 250 g
Farina
Prezzemolo tritato
Pomodori ed insalata verde
Olio d'oliva e sale
 
Preparazione: Aprite le acciughe, eliminate le interiora, lisca, teste e code. Sbatterete le uova, incorporandovi un cucchiaio di farina ed un pizzico di sale: unite le acciughe sminuzzate ed il prezzemolo tritato. Scaldate 2-3 cucchiai d'olio in padella, versatevi le uova, abbassate la fiamma e fate cuocere la frittata adagio, con un coperchio, per cinque minuti circa. Giratela con l'ausilio del coperchio o di un piatto, fatela cuocere altrettanto dall'altro lato e poi trasferitela su un piatto di portata, guarnita d'insalata verde e pomodori.

SGOMBRI AGLI AROMI
Ingredienti per 4 persone
2 sgombri 800 g
2 spicchi d'aglio
1 limone
Prezzemolo
Rosmarino
Olio d'oliva
Sale e pepe
 
Preparazione: Preparate un abbondante trito con prezzemolo, aglio, rosmarino e la scorza di mezzo limone grattugiata. Lavate gli sgombri, apriteli, eliminate le interiora, spellateli e ricavatene quattro filetti. Adagiateli in una pirofila con tre cucchiai d'olio, spalmati di trito aromatico, spolverando leggermente di sale e pepe. Coprite la pirofila con la carta d'alluminio, ripiegandola a i bordi per sigillarla. Introducetela nel forno già caldo a 180 gradi centigradi a fate cuocere per un quarto d'ora circa. Estraete la pirofila dal forno, eliminate la copertura e servite i filetti conditi con un filo d'olio fresco, accompagnando con fette di limone, prezzemolo e radicchietti verdi e rossi.