SESAMO

Sesamum Indicum

Caratteristiche

La pianta appartiene alla famiglia delle Pedaliacee ed Ŕ un'erbacea annuale che produce piccole capsule contenenti i semi.

Origine

Non Ŕ accertato se il sesamo sia originario dell'India o dell'Africa: Ŕ probabile che l'Egitto sia la sua vera patria.

Provenienza

Il sesamo si coltiva in Cina, Medio e Estremo Oriente. In particolare l'India ne Ŕ il maggiore produttore ed esportatore.

Usi gastronomici

Molto diffuso nella cucina cinese e mediorientale, in occidente il sesamo Ŕ usato per condire pane, prodotti al forno e torte.

Notizie e curiositÓ

Il seme di sesamo Ŕ forse il primo da cui si sia estratto olio vegetale: contiene infatti circa il 50 per cento di olio. Conosciuto giÓ nell'antica Cina, nell'Egitto dei faraoni era ai primi posti tra le piante medicinali. In Medio Oriente si usa macinare i semi del sesamo per ricavarne una pasta chiamata tahina, con la quale si preparano svariati piatti, tra cui un dolce di mandorle molto apprezzato in occidente. La cucina cinese usa il sesamo per friggere pesce e piccoli pezzi di carne, che vengono impanati nella farina di sesamo e poi cosparsi di semi al termine della frittura: questo sistema rende i cibi molto croccanti e gradevoli.

Ricette

PANE AL SESAMO
Ingredienti per 4 persone:
Farina 500 g
Lievito di birra 25 g
Zucchero e sale
Semi di sesamo
 
Preparazione: Diluite il lievito con una tazza scarsa d'acqua tiepida ove avrete sciolto un cucchiaino di zucchero: coprite il recipiente e fate riposare per venti minuti circa. Disponete a fontana la farina setacciata, cui avrete mischiato un cucchiaio di sale fino, versate al centro il lievito diluito ed impastate aggiungendo mano a mano l'acqua sufficiente ad ottenere un impasto omogeneo: dividetelo in tre parti eguali formando tre pani piatti e tondi che cospargerete di semi di sesamo. Disponeteli su una piastra da forno infarinata e copriteli con un panno, lasciandoli lievitare un'ora. Tolto il panno, cuoceteli in forno a 200 gradi centigradi per mezz'ora.

PESCE IN SALSA TARATOR
Ingredienti per 4 persone
1 orata o altro pesce bianco mediterraneo 1,2 Kg
2 pomodori maturi pi¨ 1 per guarnire
4 limoni
4 spicchi d'aglio
Semi di sesamo 100 g
2 fette di pane da toast
Olio d'oliva
Sale e pepe
 
Preparazione: Aprite il pesce, eliminando le interiora, lavatelo e squamatelo. Strofinatelo, dentro e fuori, con un limone tagliato a metÓ, conditelo con sale e pepe, introducendo due o tre fette di limone nella cavitÓ addominale. Sistematelo in una pirofila, adagiato su uno strato di fettine di limone. Copritelo di fette di pomodoro alternate a fettine di limone: condite con sale, pepe ed un filo d'olio. Introducete la pirofila nel forno giÓ caldo a 200 gradi centigradi e fate cuocere il pesce per mezz'ora. Passate al mixer il sesamo, il pane, l'aglio sbucciato, un pizzico di sale ed un goccio d'acqua, sino ad ottenere una salsa densa ed omogenea cui amalgamerete il succo di 2 limoni. Cotto il pesce, spellatelo, sfilettatelo e servitelo con la salsa e le fette di pomodoro.

TORTA DI MANDORLE
Ingredienti per 4 persone:
Semolino 150 g
Zucchero 180 g
Mandorle sgusciate 120 g
Lievito in polvere mezza bustina
5 uova
1 limone
Sale
Semi di sesamo
Per lo sciroppo:
1 limone
Miele
 
Preparazione: Montate i tuorli con lo zucchero: incorporate al composto la scorsa di limone grattugiata, il semolino, le mandorle tritate molto fini, il lievito ed un bicchiere d'acqua. Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale ed uniteli delicatamente al composto. Versatelo in uno stampo rotondo unto e rivestito di carta. Cospargete la superficie di semi di sesamo e cuocete in forno a 180 gradi centigradi per tre quarti d'ora. Dieci minuti prima di terminare la cottura, scaldate tre cucchiai di miele e fatelo sobollire quattro minuti: toglietelo dal fuoco ed amalgamatevi il succo di limone. Versate lo sciroppo sul dolce, lasciatelo freddare e sformatelo.